Matrimoni celebrati in inverno: caratteristiche e idee originali per le foto

Sposarsi in inverno ha un grande fascino, anche se spesso questo periodo dell’anno viene evitato dalle coppie che vogliono convolare a nozze. Spesso si vedono solo le difficoltà, il freddo, i fastidi del giaccio e della neve per gli invitati, l’impossibilità di fare il ricevimento all’aperto. Quando si pensa ad un matrimonio ci si immagina immediatamente una cerimonia con ricevimento all’aperto, in riva al mare, in una villa in campagna con un panorama mozzafiato o in un parco con i fiori primaverili o i colori brillanti dell’estate. Si pensa alle fotografie romantiche scattate in mezzo alla natura, con gli sposi sorridenti e con vestiti leggeri addosso, con la sposa a spalle scoperte che sorride gioiosa sotto il sole caldo della primavera e dell’estate. Più difficilmente si immagina un clima gelido, con fotografie in cui la dominante di colore è il bianco, in cui il vestito della sposa rischia di confondersi.
Nonostante quelle che sono effettivamente delle difficoltà e delle problematiche oggettive, un matrimonio in inverno avviene in un’atmosfera che può essere trasformata in un’autentica fiaba, proprio grazie al freddo e alla neve. L’importante è riuscire a trovare la location giusta per il ricevimento e il momento e il luogo più adatto per fare le foto. Per essere sicuri che i ricordi della giornata più importante della propria vita non sbiadiscano e, soprattutto, non deludano rispetto alle aspettative, è molto importante affidarsi a dei professionisti delle fotografie da cerimonia e concordare accuratamente con il fotografo tutti i dettagli.
In ogni caso, ci sono alcuni elementi che, se tenuti nella giusta considerazione, possono regalare degli scatti meravigliosi anche se non ci sono i colori e le luci dell’estate o i fiori della primavera.

Lo sfondo
La scelta della location dove scattare le foto e fare il servizio fotografico in inverno è fondamentale. Poiché non si può puntare sull’inserimento all’interno dell’inquadratura di elementi delicati come potrebbero essere dei fiori e non è possibile avere sfondi colorati che facciano risaltare gli sposi come potrebbe avvenire nel caso di foto scattate in riva al mare o nella natura estiva, è importante scegliere uno sfondo adeguato, che non opprima gli sposi o che non si confonda con loro.
Se nella location selezionata per il servizio fotografico c’è la neve, si può e si deve sfruttare la monocromia e la monotonia dello sfondo, in modo da riuscire a trasmettere, in ciascuna foto, non solo l’atmosfera reale della giornata del matrimonio, ma anche la bellezza degli sposi coraggiosi che non si lasciano abbattere dal meteo avverso e dal freddo.
Poiché la dominante cromatica è il bianco, sarà bene selezionare un luogo in cui la neve sia uniforme, in modo da dare fluidità allo scatto e comunicare sia la sensazione del freddo che quella di calore data dai soggetti dell’immagine. In foto di questo tipo, è consigliabile inserire comunque un elemento differente o colorato. Se ci fossero solamente gli sposi con la neve, l’abito bianco svanirebbe confondendosi completamente con lo sfondo. L’utilizzo di altri elementi nell’inquadratura invece permette di dare dinamicità e spessore alle fotografie. Anche un semplice muretto in pietra può rivelarsi perfetto allo scoposposiCon il bianco della neve è un’ottima idea anche quella di giocare con i contrasti cromatici e con i giochi di luci e ombre. Ad esempio utilizzare come sfondo un bosco spoglio, con i tronchi scuri e i rami intricati su uno sfondo bianco, può aiutare a far risaltare gli sposi nel paesaggio invernale. Anche giocare con le sfocature è un’ottima idea per far risaltare i neo sposi rispetto allo sfondo. Come nell’esempio precedente, nel bosco, si può optare per uno sfocato piuttosto spinto sullo sfondo, in modo da mettere in maggiore luce la parte nitida dell’immagine. In questo modo si può superare il problema della fotografia che con uno sfondo monocromatico rischia di risultare decisamente piatta e priva di prospettiva. Uno sfondo di colore diverso dal bianco ma sfocato, non disturba la visione della foto ma anzi aggiunge profondità.

Colori
Come già detto il problema principale delle foto dei matrimoni celebrati in inverno è la monocromaticità. Tra neve e abito della sposa c’è una forte predominanza del colore bianco. La presenza di un solo colore rischia di rendere la foto piatta e banale. Oltre agli accorgimenti legati allo sfondo della foto, che aggiungono profondità allo scatto, anche l’inserimento di un tocco di colore aiuta a rendere la foto più frizzante, gioiosa e ricca di significato.
A seconda del tipo di cerimonia e del tipo di coppia, il colore può essere inserito in vario modo.
Per una coppia giovane e spumeggiante, il tocco di colore può essere dato anche solo da una sciarpa, un indumento che decisamente stona con l’abito, ma che proprio per questo aggiunge un tocco originale all’immagine, andando in ogni caso a sottolineare il tema invernale del servizio fotografico.
Se si vogliono evitare trovate e idee come la sciarpa (magari può piacere al momento, ma si rischia di ritrovarsi a guardare le foto dopo anni domandandosi come sia stato possibile avere una simile idea!), si può optare per qualcosa di più sobrio ma che comunque raggiunge lo scopo. Ad esempio molti abiti da sposa si prestano facilmente all’utilizzo di una fascia colorata, magari in vita. Anche se piccola e delicata, aggiunge il punto di colore nella foto che cambia completamente l’intera atmosfera della foto.
Esiste poi la possibilità di utilizzare decorazioni per capelli sulla sposa per colorare l’immagine e in ogni caso non bisogna dimenticare lo sposo. Anche pose particolari tra i due sposini possono aiutare a creare lo stacco cromatico necessario. Se non si vogliono aggiungere elementi colorati infatti, si può utilizzare anche la sottile arte della posa delle due persone ritratte. Un braccio dello sposo che cinge la vita della sposa rende l’immagine più profonda in quanto spezza il blocco bianco costituito dall’abito.
Naturalmente oltre a tutti gli accorgimenti legati ai cromatismi e ai contrasti tra luci e ombre, non bisogna dimenticare che si possono utilizzare degli oggetti di scena. Che richiamino l’inverno o meno, inserire in una o più foto del servizio un elemento diverso dagli sposi aiuta a rendere le immagini uniche e originali, senza distogliere eccessivamente l’attenzione dai protagonisti della giornata. Ad esempio ci si può muovere in slitta se si amano le cerimonie in grande stile. In questo modo lo sfondo bianco fa da cornice agli sposi, senza rappresentare un ostacolo all’equilibrio dell’immagine.

Inverno senza neve
Non tutte le location saranno avvolte dal ghiaccio e dalla neve. Nel caso in cui non dovesse esserci neve, non esisterebbe più il problema della mono cromaticità.
Tuttavia senza il bianco il problema principale da risolvere per ottenere scatti meravigliosi è un altro. Durante l’inverno infatti le luci naturali sono più fredde rispetto a quelle che si possono ottenere in estate o in primavera. Inoltre le giornate più brevi limitano di molto il tempo che si può trascorrere sulla location del servizio fotografico, soprattutto se si trova all’aperto. Le luci fredde, il poco tempo (e se si è particolarmente sfortunati anche le condizioni meteo avverse) impongono di fare un servizio fotografico più rapido, in cui non sempre è possibile ragionare accuratamente sulla strutturazione di ogni singolo scatto. Gli sfondi naturalistici rischiano di risultare spenti e smorti e i colori piatti. Per risolvere questi problemi si può giocare sulle inquadrature originali. Ad esempio inquadrature in cui gli sposi vengono ripresi dal basso verso l’alto, inserendo una grossa porzione di cielo, aiutano a distogliere l’attenzione dallo sfondo per concentrarsi unicamente sugli sposi. Anche primi piani molto stretti contribuiscono a far concentrare l’attenzione sui volti degli sposi. Questa tecnica inoltre aiuta molto a risolvere il problema della scarsa illuminazione naturale nel pomeriggio, in quanto un sapiente utilizzo del flash può sopperire adeguatamente.
L’utilizzo di oggetti, magari legati al tema della cerimonia, è l’ideale per un servizio fotografico da matrimonio in inverno. Non potendo sfruttare la bellezza naturale dell’ambiente circostante, si può inserire ad esempio il bouquet.
Nel caso in cui il meteo dovesse essere particolarmente inclemente, con una giornata buia, uggiosa e piovosa, si può sfruttare proprio l’acqua in favore della fotografia. Si possono inserire elementi di colore come un ombrello spiritoso oppure si possono sfruttare le pozzanghere per giocare con le luci e i riflessi, in modo da creare scatti unici e originali, nonostante possa sembrare molto difficoltoso.

Per richiedere informazioni o preventivi per le foto o video
per il tuo matrimonio non esitare a contattarci e clicca quì

CONTATTACI

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio